Google+ Followers

domenica 20 maggio 2018

♥ My day routine ♥

Buonasera e ben tornati sul mio blog!
In questo post vi voglio parlare della mia DAY ROUTINE  


La mattina lavo il mio viso con Garnier Pure Active Intensive  , è un gel detergente formulato con carbone e mirtillo per restringere i pori e prevenire le zone lucide. Lo applico con acqua tiepida con un massaggio sul viso. Fa una schiuma leggera dal piacevole odore...



Passo poi alla idratazione: prima applico la crema contorno occhi Cien alla rosa canina  e picchietto lungo tutto il contorno fino a completo assorbimento. Non secca ma non ha una profumazione particolare...


Passo poi ad applicare la crema viso sempre di Cien con enzima Q10. L'ho quasi finita e il profumo mi piace molto! Non secca la pelle e la tiene idratata a lungo!


Per quanto rigurda il makeup utilizzo il correttore: io ne uso uno di Essence nella colorazione 10 Natural Beige, è lo stay all day 16h. Lo utilizzo solo nelle zone con rossori e difetti e lo stendo con una spugnetta.

Il fondotinta lo uso solo d'inverno ma vi faccio vedere cosa di solito utilizzo...è di BioNike ed è il Defence Color MAT-ZONE. 
Non mi fa impazzire ma lo uso cmq...


Come cipria per fissare ne uso una di Essence ed è la Stay all Day...è traslucida, economica e fa bene il suo lavoro...un mix perfetto!!


Per quanto riguarda il fard ne uso sempre uno di Essence che è il Mosaic Blush...effetto naturale...infatti l'ho quasi finito! :)


In questa occasione ho deciso di fare un trucco occhi enfatizzando lo sguardo...vi mostro i prodotti che ho usato!

1) Eyeliner DipLiner di Essence
2) Mascara Volume Stylist 18H di Essence
3) matita occhi ExtraEyePencil di Deborah




Sulle labbra utilizzo un semplice burrocacao, questa volta di Leocrema; è al lampone e al mirtillo e tinge delicatamente le lebbra di rosso :)


Ecco il risultato finale...che ne pensate? :)



















sabato 12 maggio 2018

♥ Biscotti cuore e cioccolato ♥

Buongiorno a tutti e ben tonati sul mio blog!
Questa volta parleremo di una cosa mooolto dolce, ovvero i biscotti *___*

Questi biscotti li faccio in occasioni un po' particolari, come pranzi, cene o anche solamente per una deliziosa colazione in casa  

Normalmente prendo la pasta frolla già pronta ma vi lascio qua la ricetta per farla a casa :)

INGREDIENTI:

  • 330 gr farina’00
  • 200 gr di burro freddo di frigo
  • 133 gr di zucchero a velo non vanigliato
  • 3 tuorli piccoli oppure 2 grandi per un totale di 53 gr di tuorli
  • buccia grattugiata di 1 limone
  • 1 cucchiaino di essenza di vaniglia e/o 1/2 bacca di stecca di vaniglia in alternativa  1/2 bustina di vanillina
  • un pizzico di sale
PROCEDIMENTO:

Realizzare la Pasta frolla a mano:
Lavorate su un piano di marmo o allumino o plastica, evitate il legno che incolla. Disponete la farina a fontana e al centro il burro a pezzetti freddo di frigo, con una forchetta amalgamate burro e farina velocemente fino a creare la consistenza di una granella.
Formate nuovamente una fontana dove inserirete gli altri ingredienti, continuate ad amalgamare gli ingredienti con una forchetta , quando i liquidi saranno assorbiti servitevi di una spatola per compattare e formare un panetto. Evitate di utilizzare le mani  se non in fase finale per realizzare una palla; le mani scaldano e ” bruciano” l’impasto.
Appiattite la palla e avvolgetela in una pellicola per alimenti, ponete in frigo per almeno 30 – 40 minuti .
Ora che la pasta frolla è fatta la stendo con il mattarello e aiutandomi con uno stampino a forma di cuore ritaglio i biscotti...
Li dispongo poi su una teglia con la carta forno e li metto in forno per 12 minuti a 180°. 

Sciolgo poi a bagnomaria cioccolato sia fondente che al latte e una volta che i biscotti sono pronti li dispongo su un piatto e li lascio raffreddare...
Si possono lasciare cosi oppure decorare con zuccherini e codette   




sabato 5 maggio 2018

♥ 1° Maggio tra Gradara e Misano Adriatico ♥

Buon pomeriggio a tutti ed eccomi qua con un nuovo articolo, questa volta dedicato alla giornata del 1° Maggio  
Come sapete a noi piace viaggiare e perciò appena possiamo prendiamo la macchina e andiamo alla scoperta di posti nuovi mai visitati :)
Questo giro abbiamo deciso di visitare Gradara  


Gradara è un comune italiano di 4 867 abitanti della provincia di Pesaro e Urbino.
La cittadina è stata proclamata "Borgo dei borghi 2018".
È situato nell'entroterra della riviera marchigiano-romagnola, poco distante dal mare e con un piacevole paesaggio collinare - estrema propaggine dell'Appennino - che le fa da sfondo. È conosciuto soprattutto per la sua storica Rocca malatestiana, che assieme al suo borgo fortificato ed alla sua cinta muraria rappresentano un caratteristico esempio di architettura medievale, recuperata grazie ad un intervento di restauro interpretativo attuato all'inizio del XX secolo.
La storia antica di Gradara è strettamente legata alle vicissitudini del suo castello, soggetto nei secoli al dominio delle famiglie Malatesta, Sforza, Della Rovere e dei Mosca. Secondo la leggenda, in esso trovarono la morte Paolo Malatesta e Francesca da Polenta, uccisi per gelosia dal fratello di Paolo, Gianciotto Malatesta.

Castello di Gradara



Il castello di Gradara è il complesso che sorge sulla sommità di una collina nel comune di Gradara, in provincia di Pesaro e Urbino, nelle Marche, costituito un castello-fortezza medievale (la rocca) e dall'adiacente borgo storico, protetto da una cinta muraria esterna che si estende per quasi 800 metri, rendendo l'intera struttura imponente. Gradara è stata, per posizione geografica, fin dai tempi antichi un crocevia di traffici e genti: durante il periodo medioevale la fortezza è stata uno dei principali teatri degli scontri tra le milizie fedeli al Papato e le turbolente signorie marchigiane e romagnole.
La leggenda vuole che la rocca abbia fatto da sfondo al tragico amore tra Paolo e Francesca, moglie di Gianciotto Malatesta, fratello di Paolo, cantato da Dante nella Divina commedia. Il castello, di proprietà dello Stato Italiano, dal dicembre 2014 fa parte dei beni gestiti dal Polo museale delle Marche.
Nel tempo il castello è progressivamente diventato uno dei monumenti più visitati della regione ed è teatro di eventi museali, musicali ed artistici. Particolarmente suggestiva è la vista della rocca e del sottostante borgo storico nelle ore notturne.
Nel 2015 sono stati registrati 205 536 visitatori.


A Gradara c'ero stata in gita ma ero molto piccola perciò non me la ricordavo cosi piena....piena di ristoranti tipici e di negozi di souvenir....e le sue viuzze tipiche mi hanno lasciato a bocca aperta, cosi ricche di storia e cultura...







Nel pomeriggio invece ci siamo spostati al mare....e siamo andati a Misano Adriatico   
Misano Adriatico è un comune italiano di 13.296 abitanti della provincia di Rimini, in Emilia-Romagna.



Il tempo non era dei migliori ma mi ha ricaricato! Il vento, il rumore delle onde...la calma....mi aiutano a rilassarmi e a stare bene...






E voi cosa avete fatto in quei giorni?  







sabato 28 aprile 2018

♥ Sushi Homemade ♥

Ciao a tutti e ben tornati!!
Come in un post di un po' di tempo fa oggi vi voglio parlare del mio sushi home made  

Intanto vediamo cosa è...

"Il sushi è un insieme di piatti tipici della cucina giapponese a base di riso insieme ad altri ingredienti come pesce, alghe, vegetali o uova. Il ripieno può essere crudo, cotto o marinato e può essere servito appoggiato sul riso, arrotolato in una striscia di alga, disposto in rotoli di riso o inserito in una piccola tasca di tofu."

Nell'articolo precedente vi avevo mostrato tutto il procedimento diviso per passaggi...vi lascio il link
-> http://unmondodipassione.blogspot.it/2017/11/sushi-homemade-sushi-fatto-in-casa.html


Qua vi faccio vedere brevemente i vari tipi di sushi che sono stati fatti durante alcune cene tra amici :)


Hosomaki misti: salmone e avocado e tonno avocado e maionese 


Hosomaki in altra versione: zucchine e gamberetti! 

Nigiri: riso e salmone 



Uramaki: denominato "polpettone" tonno avocado e maionese 

Come potete vedere si possono fare moti abbinamenti (anche vegetariani), quindi sbizzarritevi e poi fatemi sapere!! 





venerdì 20 aprile 2018

♥ La mia amata primavera ♥

Buon pomeriggio a tutti e ben ritrovati!
Ormai qua la primavera sembra arrivata e io sono più contenta che mai! 
Io amo la primavera e amo fare foto, quindi ogni momento è buono per scattare! durante le passeggiate soprattutto adoro fotografare i fiori, anche se al momento non dispongo di una reflex, ma nell'estate la acquisterò 

Ecco qua una carrellata di foto e citazioni sulla primavera...


“Un uomo può uccidere un fiore, due fiori, tre... Ma non può contenere la primavera.” 
MAHATMA GANDHI

“Voglio fare con te ciò che la primavera fa con i ciliegi.” 
PABLO NERUDA


“L'autunno è una seconda primavera dove ogni foglia è un fiore.” 
ALBERT CAMUS

“Non importa quanto freddo sia l'inverno, dopo c'è sempre la primavera.” 
EDDIE VEDDER


“Potranno tagliare tutti i fiori ma non fermeranno mai la primavera"
  PABLO NERUDA


“V'è qualcosa nella primavera che non si può esprimere a parole.” 
ISAAC BASHEVIS SINGER

“Se non avessimo l'inverno, la primavera non sarebbe così piacevole: se qualche volta non provassimo le avversità, la prosperità non sarebbe così gradita.” 
ANNE


“La primavera è l'urlo d'amore della natura.” 
ANDREA BARANI


I fiori della primavera sono i sogni dell’inverno raccontati, la mattina, al tavolo degli angeli.
(Khalil Gibran)


Adoro la primavera: mi insegna di nuovo il passo leggero di chi sa dove sta andando e perché.
(Fabrizio Caramagna)


Ogni filo d’erba sembra contenere una biblioteca dedicata alla meraviglia, al silenzio e alla bontà.
(Fabrizio Caramagna)

La primavera non è primavera se non arriva troppo presto.
(Gilbert Keith Chesterton)
Il primo giorno di primavera è una cosa, e il secondo giorno di primavera è un altro. La differenza tra loro a volte è grande come un mese.
(Anonimo)